EDIZIONI IL FOGLIO

Per acquistare i libri direttamente dai magazzini de Il foglio, basta inviare una mail all'indirizzo sotto riportato, indicando TITOLO DEL LIBRO, NUMERO DI COPIE, NOME, COGNOME E INDIRIZZO.

ilfoglio@infol.it

  

I titoli ordinati arriveranno per posta ordinaria (piego di libri) al domicilio specificato entro 7 giorni dall'invio della mail. Riceverete comunque una mail di conferma. Il pagamento deve essere effettuato in anticipo con bonifico bancario, aggiungendo al costo del libro euro 3 per spese postali:

 

ASSOCIAZIONE CULTURALE IL FOGLIO
BANCA CR FIRENZE 


Via Boccioni 28 - 57025 PIOMBINO (LI)

 

IBAN: IT 88 P 061 6070 7201 0000 0001 198

BIC: CRFIIT3F (per estero)

IL CINEMA DI HENRI-GEORGES CLOUZOT

di Stefano Giorgi

ISBN 9788876065002

€ 12,00 - Pag. 135

Henri - Georges Clouzot, (18 agosto 1907 - 12 gennaio 1977) è stato un regista, sceneggiatore e produttore francese, autore tra gli altri di The Wages of Fear e Les Diaboliques, due tra i maggiori film degli anni ’50. Trasferitosi dapprima a Parigi, fu in seguito assunto dal produttore Adolphe Osso per lavorare a Berlino, dove curò versioni in lingua francese dei film tedeschi. Licenziato a causa della sua amicizia con alcuni produttori ebrei, Clouzot ritornò in Francia, dove (durante l’occupazione nazista) trovò lavoro come sceneggiatore per la società tedesca di proprietà di Continental Films.
Il suo secondo film, Le Corbeau, costò a Clouzot il licenziamento e la successiva esclusione dal mondo del cinema fino al 1947. Alla revoca del divieto, Clouzot ristabilì la sua reputazione in Francia durante la fine degli anni ’40 con film di successo tra cui Quai des Orfèvres. Nel 1949 sposò Véra Gibson - Amando che fu protagonista dei suoi successivi tre lungometraggi e nella prima metà degli anni ’50 raccolse molteplici consensi internazionali per The Wages of Fear e Les Diabolique. Dopo l ‘uscita di La Vérité, la moglie Véra morì e la carriera di Clouzot rallentò a causa della depressione di cui soffrì e per l’insorgere delle nuove visioni critiche della Nouvelle Vague francese.
Sempre meno attivo negli anni successivi, morì a Parigi nel 1977.

Stefano Giorgi nasce a Lucca il 18/09/1982. Nel 2005 fonda con un gruppo di coetanei il Lucca Film Festival, di cui è tuttora co-organizzatore. Ha curato molte retrospettive ed omaggi negli anni tra cui la prima italiana dedicata al regista ungherese Benedek Fliegauf. Ha collaborato inoltre con la Fondazione Ragghianti di Lucca, con la quale ha realizzato le mostre di Jonas Mekas (2008) e Robert Cahen (2009) ed attualmente è collaboratore della casa editrice Il Foglio Letterario dove ha promosso e curato, assieme al critico Fabio Zanello, la prima monografia in Italia del regista danese Nicolas Winding Refn. Nel febbraio 2012 ha fatto uscire il libro dedicato al regista inglese Shane Meadows.
Attualmente è impegnato in una nuova pubblicazione dedicata al regista americano Hal Ashby.

​​​​© 2017-2019 EDIZIONI IL FOGLIO - P.I.01417200498
 

ASSOCIAZIONE CULTURALE IL FOGLIO, BANCA INTESA SAN PAOLO, Via Boccioni 28 - 57025 PIOMBINO (LI)

IBAN: IT25J0306970724100000001691  BIC: BCITITMM  Gordiano Lupi